Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_barcellona

L’astronauta italiano Luca Parmitano a Barcellona

Data:

12/05/2017


L’astronauta italiano Luca Parmitano a Barcellona

L’11 e 12 maggio u.s. l’ufficiale dell’Aeronautica Luca Parmitano, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea, è stato a Barcellona per una serie di incontri presso la CosmoCaixa e l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona.

Parmitano è stato il primo italiano a realizzare una cosiddetta passeggiata spaziale nell’ambito di alcuni esperimenti scientifici in assenza di gravità, durante la sua permanenza per 167 giorni a bordo della Stazione spaziale internazionale.

Accolto all’IIC dalla sua Direttrice, Roberta Ferrazza e dal Console Generale a Barcellona, Stefano Nicoletti, Parmitano ha avuto modo di dialogare e raccontare la sua straordinaria esperienza a bordo della ISS (Stazione Spaziale Internazionale) nell’ambito della missione “Volare” (2013) a varie classi di ragazzi dell’Istituto Scolastico italiano di Barcellona che lo hanno ascoltato con grande interesse.

Grazie al giornalista scientifico Luca Tancredi Barone si è inoltre potuta realizzare un'intervista in diretta con un programma radiofonico della RAI alla presenza dei ragazzi che hanno interagito con l'astronauta assieme agli ascoltatori.

Filmati della permanenza a bordo dell’ISS hanno anche contribuito a rendere particolarmente interessante la conferenza serale all’IIC con il pubblico barcellonese che ha potuto rivolgere all’astronauta le domande più disparate su un’esperienza fuori dal comune come quella della permanenza nello spazio.

Il Console Generale nel suo intervento ha sottolineato il ruolo centrale che l’Italia e gli scienziati ed ingegneri italiani svolgono nell’ambito dei programmi dell’ESA, di cui il nostro Paese è terzo contributore. Ha sottolineato altresì il ruolo trainante svolto dall’Italia in programmi quali quello del nuovo lanciatore VEGA, frutto della progettualità e dell’impegno di menti ed aziende principalmente italiane.


385